Pasta all’uovo (la sfoglia di casa)

Credo che la pasta all’uovo si faccia in ogni regione d’Italia, seppur con piccole varianti. E’ la versione “ricca” della sorella “acqua e farina” e la si usa per mille e una ricetta. Pochi ingredienti che si hanno in tutte le case, le nostre nonne la facevano spesso e alla domenica, la condivano con i sughi piuù succulenti, magari di carne o con i funghi quando era stagione.

Fare la sfoglia è un’arte, addirittura ci sono le scuole per diventare sfogline. Riuscirò mai a tirarla sottile sottile a mano? Io mi esercito, ma intanto, facciamoci aiutare un po’ dalle macchine!

Ora, c’è chi mette olio, sale, acqua nell’impasto, chi usa 30 tuorli per kg di farina…io propongo la ricetta di casa, dove uso un uovo per ogno etto di farina.

INGREDIENTI

  • 5 uova per sfoglia
  • 500g farina per pasta fresca

 

Per praticità, uso la planetaria, ma si può benissimo impastare a mano, basterà mettere la farina a fontana sulla spianatoia, incorporado le uova piano piano, stando attente a non far franare il tutto.

Mettiamo la farina e le uova nella planetaria munita di gancio e la azioniamo a media velocità.

  

Stiamo attenti che tutta la farina venga incorporata aiutandoci a portarla sul fondo con una spatola. Quando si comincerà a formare um impasto piuttosto consistente, lo togliamo dal cestello e lo mettiamo sulla spianatoia e cominciamo a lavorarlo con le mani fino a che risulterà liscio e ben compatto. Vogliate o no, un po’ di olio di gomito di vuole, perchè altrimenti non si avrà un buon risultato. Ottenuto un bel panetto, lo lasciamo riposare almeno mezz’ora, ben coperto da pellicola o chiuso in un sacchetto di plastica, altrimenti si formerà la crosta e parte del nostro lavoro andrà perso.

  

Dopo il tempo di riposo, mettiamo un po’ di farina sulla spianatoia, tagliamo delle fette e con il mattarello ci aiutiamo a stendere un pochino la pasta che passeremo più volte nella sfogliatrice a seconda dello spessore desiderato.

Non lavoriamo con pezzi o strisce troppo lunghe perchè diventano difficili da gestire. Una volta tirata la sfoglia, possiano metterci sopra il ripieno per tortelli, tortellini ecc o lasciarla riposare qualche minuto e poi tagliarla per ottenere tagliatelle, fettuccine ecc. Ed ora, largo alla fantasia per il condimento. Se cuocete la pasta fresca, ricordate che sarà pronta in pochissimi minuti!

   

 

CONSIGLI

Usate uova consigliate per la sfoglia (renderanno la vostra pasta di un bel giallo intenso) e farina/semola calibrata per la pasta fresca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *